top of page
Search

Wanted Skill: Emotional Intelligence!

Updated: Dec 4, 2020

In the past, the likelihood that someone would be successful was very often based on their IQ score. Over the years this has changed. The more we learn about Emotional intelligence, the more we realise that it is a core factor in determining the success of an individual. The fact is, a high IQ means nothing if it is not paired with self awareness and emotional intelligence. It merely serves as an indicator that the individual scored highly on a diagnostic test.


Studies have shown that people with high EI have greater mental health, job performance and leadership skills.


Emotional Intelligence gained popularity in the 1995 book Emotional Intelligence, written by the science journalist Daniel Goleman.

SO WHAT THE STATS SAY:


“According to the World Economic Forum’s Future of Jobs Report, emotional intelligence was predicted as being one of the top 10 job skills in 2020."

Even more so now if we consider the global pandemic and the effects of smart working, virtual leadership, team and individual motivation.


90% of people with high EI are likely to become successful.

59% of hiring decisions are based on the EI of the candidates involved in the interview process.

75% of managers are more likely to promote individuals with a high EI

In my work as a Career Advisor over the years mentoring and coaching individuals wanting to achieve positive transformation in their career, I have come to the realisation that the key traits of Emotional Intelligence are vital factors in determining success.


So what are these so called EI traits?


Integrity - Individuals with a high EI reveal their true selves, they are authentic and emotionally honest.

Empathy - They show a real concern for people, they care for the well being of their colleagues and their team

Self awareness - They realise what they are good at and delegate what they know others will do better . They see the bigger picture.

Self control - They remain calm during stressful situations, they think before they speak and they respond rather than react

How do I become more Emotionally Intelligent?


1) By making positivity and gratitude a habit. Even during these difficult times of the covid 19 pandemic, being able to be grateful and see “light” is a valuable skill.


2) By practising mindfulness through whichever method makes you comfortable: meditation, self discovery, comparing rational vs emotional reactions.


3) By recognising when your stress levels are too high and taking steps to remedy this. Take a breather, arrange more me time, practising breathing techniques.


4) By investing in yourself and going on a path of self awareness, by becoming aware of what makes you unique, what makes you "tick" but also what is holding you back. Take a look at the business and personality profile assessment we offer as career advisors as a guaranteed step in the right direction: https://www.sabinabotti.com/mentoring-packs


From a business mentoring perspective the joy I see when individuals tap into their EI is phenomenal to watch. It is important to note however, that it is a continuous process and not just a one-shot solution. The positive results of managers with a high EI on the organisation are also astounding. Investment and belief in oneself is key!



VERSIONE ITALIANA


INTELLIGENZA EMOTIVA (IE)


In passato, le probabilità che qualcuno avesse successo erano molto spesso basate sul suo punteggio QI (quoziente intellettivo). Nel corso degli anni, però, la situazione è cambiata. Più cose scopriamo sull'intelligenza emotiva, più ci rendiamo conto che è un fattore fondamentale per determinare il successo di un individuo. Il fatto è che un QI alto non significa nulla se non può essere associato all’autoconsapevolezza e all'intelligenza emotiva; senza queste ultime, infatti, un QI alto indica semplicemente che quella determinata persona ha ottenuto un punteggio elevato in un test diagnostico.


Gli studi dimostrano che le persone con una IE elevata godono di una maggiore salute mentale, ottengono un migliore rendimento sul lavoro e mostrano capacità di leadership superiori.


Il concetto di intelligenza emotiva acquisì popolarità grazie al libro “Intelligenza emotiva” (“Emotional Intelligence”) scritto dal giornalista scientifico Daniel Goleman nel 1995.


COSA DICONO LE STATISTICHE:


"Nel report sul futuro del lavoro del World Economic Forum l'intelligenza emotiva viene annunciata come una delle prime 10 competenze lavorative nel 2020."

E ciò vale tanto più adesso, se prendiamo in considerazione la pandemia globale e gli effetti dello smart working, la leadership virtuale, la motivazione individuale e del team.


Il 90% delle persone con un’elevata IE è probabile che abbia successo.

Il 59% delle decisioni in materia di assunzioni si basa sull'IE dei candidati coinvolti nei colloqui.

Il 75% dei manager è più propenso a promuovere individui con un' IE elevata.

Nel corso degli anni, svolgendo il mio lavoro con persone desiderose di ottenere una trasformazione positiva nella propria carriera, mi sono resa conto che i tratti chiave dell'Intelligenza Emotiva sono fattori essenziali per determinare il successo di un individuo.


Dunque, quali sono questi cosiddetti tratti dell’IE?

Gli individui con un’IE elevata:

Integrità - rivelano il loro vero io, sono autentici ed emotivamente onesti.

Empatia - mostrano una sincera attenzione per le persone, si preoccupano per il benessere dei loro colleghi e del loro team.

Autoconsapevolezza - si rendono conto di ciò in cui sono bravi e delegano ciò che sanno gli altri faranno meglio. Hanno una visione d’insieme.

Autocontrollo - restano calmi durante situazioni di stress, pensano prima di parlare e rispondono anziché reagire.


Come posso diventare più Emotivamente Intelligente? 1) Facendo della positività e della gratitudine un'abitudine. Anche in questi tempi così difficili della pandemia di Covid-19, riuscire a essere grati e vedere la "luce" è una capacità preziosa. 2) Praticando la mindfulness (consapevolezza di sé prestando attenzione alla realtà nel momento presente) attraverso qualsiasi metodo ti faccia sentire a tuo agio: meditazione, scoperta di sé, confronto tra reazioni razionali ed emotive. 3) Riconoscendo quando i tuoi livelli di stress sono troppo alti e adottando delle misure per porvi rimedio: fai una pausa, organizza del tempo per te, pratica tecniche di respirazione. 4) Investendo in te stesso e intraprendendo un percorso di autoconsapevolezza attraverso la presa di coscienza di ciò che ti rende unico, di ciò che tocca le tue corde ma anche di ciò che ti frena. Dai un'occhiata alla valutazione del profilo aziendale e della personalità che offriamo come career advisors per assicurarti un passo nella giusta direzione: https://www.sabinabotti.com/mentoring-packs

Dal punto di vista del business mentoring, la gioia delle persone che decidono di attingere alla propria IE è per me un fenomeno estremamente interessante da osservare. È importante notare, tuttavia, che si tratta di un processo continuo e non di una soluzione "one-shot". I risultati positivi sull'organizzazione da parte dei manager con un’elevata IE sono nondimeno sbalorditivi. Investire e avere fiducia in se stessi: ecco la chiave!



Recent Posts

See All
bottom of page